Patti: frode all'Ue nel settore agricolo, sequestrati beni per 80 mila euro

1' di lettura 15/09/2023 - I finanzieri del Comando Provinciale di Messina, a conclusione di una complessa indagine coordinata dalla Procura Europea di Palermo, hanno denunciato cinque soggetti ritenuti responsabili dell’indebita percezione di contributi comunitari per oltre 130 mila euro ed eseguito un decreto di sequestro di beni del valore di 80 mila euro.

Le Fiamme Gialle della Tenenza di Patti hanno denunciato due rappresentanti legali pro tempore di una società agricola ed il relativo amministratore di fatto, oltre ad ulteriori due soggetti parimenti ritenuti responsabili dei reati di tentata truffa aggravata ai danni dello Stato e di falso ideologico.

In particolare, attraverso l’analisi delle domande uniche di pagamento presentate all’AGEA relativamente alle campagne agricole dal 2013 al 2022, i finanzieri hanno accertato come l’impresa agricola indagata, attraverso artifizi e raggiri, dichiarasse falsamente la proprietà di numerosi terreni, in realtà facenti parte di un compendio immobiliare ricadente nell’attivo di una procedura fallimentare del Tribunale di Patti. Con tale espediente, i tre indagati hanno indotto in errore l’ente pagatore Agea, concretamente riscuotendo risorse comunitarie per oltre 130 mila euro.

Nel medesimo ambito è stato poi accertato come ulteriori due soggetti avessero utilizzato i medesimi terreni per richiedere ulteriori contributi, questa volta non percepiti, per ulteriori 50 mila euro. Di qui l’odierno provvedimento di sequestro preventivo di somme di denaro e beni immobili - ai fini della confisca - per un valore complessivo ammontante a circa 80.000 euro, corrispondenti ai proventi illeciti relativi alle truffe non già prescritte ai fini penali.






Questo è un articolo pubblicato il 15-09-2023 alle 16:14 sul giornale del 16 settembre 2023 - 12 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/er7U





logoEV
qrcode