SEI IN > VIVERE MESSINA > CULTURA
comunicato stampa

Al via la rassegna “Impromptu”, 4 sperimentazioni teatrali in 4 giorni al Retronouveau

2' di lettura
48

Il momento principale del progetto ideato e prodotto da “Scimone-Sframeli” con il “Castello di Sancio” per il bando periferie promosso dal Comune di Messina.

Si chiama “Impromptu” e sarà una breve rassegna con quattro proposte di sperimentazioni teatrali, in scena dal 19 al 22 dicembre nel Retronouveau di via Croce Rossa a Messina, tempio indiscusso di musica contemporanea, che per la prima volta si apre a una diversa forma d’arte. È il momento principale del progetto “Quartieri in scena”, ideato e prodotto dall’Associazione culturale Scimone-Sframeli, in partenariato con l’Associazione culturale Castello di Sancio, promosso dal Ministero della Cultura e dal Comune di Messina con il bando delle attività di spettacolo dal vivo nelle periferie della città, Terza e Quinta Circoscrizione. Sperimentazioni con una linea guida comune, legata anche al momento (ecco il titolo “Impromptu”) tecnologico che caratterizza la nostra epoca. Un modo di aggiungere, senza nulla togliere alla teatralità vera e propria.

Lo spiega il direttore artistico Roberto Zorn Bonaventura: «”Impromptu” nasce dalla voglia e dalla necessità di portare, sul nostro territorio, lavori teatrali con contaminazioni audio, video ed elettroniche. La rassegna, infatti, è caratterizzata dalla scelta di spettacoli con caratteristiche particolari: dalla realtà aumentata al live video, dalla crossmedialità alla live performance». E aggiunge: «In un momento in cui la città è inondata di svariate proposte artistiche da parte delle compagnie private che operano molto bene a Messina, desideriamo condividere anche la nostra, che si svolgerà per quattro giorni consecutivi al Retronouveau, locale che da sempre svolge un ruolo fondamentale per la musica di qualità e con il quale c’era da tempo l’intenzione di provare una collaborazione teatrale».

Questo il calendario. 19 dicembre: “Una fuga in Egitto. Rotta virtuale per l’esilio”, progetto di Turi Zinna, con tre repliche (ore 18,30 – 20,30 e 22,30 con soli 15 spettatori per volta, prenotazione obbligatoria). 20 dicembre: “Il dio delle blatte” con Gerri Cucinotta (ore 21). 21 dicembre: “Achille, studio sulla fragilità umana” con Salvatore Tringali (ore 21). 22 dicembre: “Laudato si’” di e con Michele Sinisi (ore 21). Info e prenotazioni tramite Whatsapp 3487967879. Ingresso ai singoli spettacoli 8 euro, abbonamento all’intera rassegna 20 euro. Nel progetto “Quartieri in scena”, in programma fino al 30 dicembre, sono programmati anche un laboratorio teatrale a cura di Gianluca Cesale (dal 17 al 22 dicembre) e lo spettacolo “Alter-azione” di Gaia Gemelli che si svolgerà il 29 e 30 dicembre nella sede di Danzarte, Quinta circoscrizione.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2022 alle 17:30 sul giornale del 17 dicembre 2022 - 48 letture






qrcode