Blitz antimafia della Gdf di Catania, 24 arresti tra Sicilia e Lombardia

1' di lettura 16/11/2022 - Colpo alle cosche Cintorino e Brunetto, sequestrate 3 società operanti nella provincia di Catania e Messina sotto il controllo dei clan.

Operazione antimafia della guardia di finanza contro i clan della fascia ionico etnea. Dalle prime ore di questa mattina, oltre 100 finanzieri del Comando provinciale di Catania hanno eseguito tra Sicilia e Lombardia un’ordinanza di misure cautelari, emessa dal gip del tribunale etneo su richiesta della locale procura, nei confronti di 24 persone indagate a vario titolo per associazione a delinquere di tipo mafioso, estorsione aggravata dal metodo mafioso, traffico organizzato di sostanze stupefacenti, trasferimento fraudolento di valori e detenzione di armi. Il gip ha anche disposto il sequestro di tre attività sotto il controllo dei clan operanti a Calatabiano e Giardini Naxos: due che si occupavano di ristorazione e una terza di movimento terra.

Complessivamente sono 37 le persone coinvolte nell’inchiesta coordinata dalla Procura di Catania e costituisce la prosecuzione di un'altra operazione scattata nel giugno del 2019, entrambe scaturite dalle rivelazioni del pentito calatabianese Carmelo Porto. Al centro dell'inchiesta le attività criminali, dall'estorsione al traffico di droga, dei clan Cintorino di Calatabiano, alleati dei Cappello di Catania, e dei Brunetto di Giarre, affiliati ai Santapaola-Ercolano.






Questo è un articolo pubblicato il 16-11-2022 alle 17:54 sul giornale del 17 novembre 2022 - 10 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dC7R





logoEV