Cocaina e hashish, sequestrati oltre 10 chili al porto: due arresti

cane antidroga 1' di lettura 15/11/2022 - La droga viaggia sullo Stretto, fermati due corrieri

I finanzieri del Comando provinciale di Messina hanno arrestato due corrieri della droga in due distinte operazioni al porto di Messina, sequestrando quasi 5 chili di cocaina e 5 chili e mezzo di hashish.

Nel corso dei consueti controlli alla Rada S. Francesco, grazie al fiuto del cane antidroga Ghimly, le fiamme gialle hanno rinvenuto quattro panetti contenenti oltre 4 chili e mezzo di cocaina e un panetto contenente circa 500 grammi di hashish nascosti in un'auto appena sbarcata dal traghetto proveniente dalla Calabria. I panetti erano abilmente occultati in un doppio fondo creato sotto i sedili anteriori del mezzo, la cui apertura era gestita da un sistema di sblocco elettromeccanico a magnete. Il conducente è stato arrestato in flagranza di reato per traffico di sostanze stupefacenti e portato al carcere di Gazzi.

Il secondo arresto è scattato durante il controllo dei passeggeri di un pullman di linea proveniente dal centro Italia. Un uomo è stato trovato in possesso, all’interno di uno zaino posto sotto il suo sedile, di 50 panetti da 100 grammi l’uno di hashish, del valore complessivo di 50.000 euro. L’uomo, a seguito del giudizio direttissimo, è stato posto agli arresti domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2022 alle 12:22 sul giornale del 16 novembre 2022 - 12 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, guardia di finanza, cane antidroga, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dCMb





logoEV