Frode con una società turistica, tre imprenditori nei guai

2' di lettura 07/10/2021 - Un truffa ai danni dello Stato nel settore turistico è stata scoperta dalla guardia di finanza di Messina, e il gip del tribunale ha sospeso tre imprenditori dalla loro attività per un anno.

Nel mirino una società con sede a Portorosa, sul versante tirrenico della provincia di Messina, che aveva ottenuto un finanziamento agevolato di quasi 135mila euro per una struttura turistica che prevedeva anche noleggio imbarcazioni con skipper ed escursioni. L'azienda, che ha subito un sequestro di beni per equivalente, secondo le fiamme gialle, era "priva di qualsiasi struttura logistica" e sarebbe stata messa in piedi "al solo fine" di accedere alle linee di credito destinate a sostenere lo sviluppo di piccole attività imprenditoriali ad opera di disoccupati o persone in cerca della prima occupazione: contributi a fondo perduto e mutui a tasso agevolato gestiti da Invitalia.

Le indagini della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, guidate dal procuratore Emanuele Crescenti e dalla sostituta Veronica De Toni, si sono concentrate sull'azienda dei tre imprenditori: A.I., G.M. e M.G., di 38, 55 e 43 anni, destinatari della misura interdittiva. Il gip del tribunale parla dell'esistenza di una struttura "ben organizzata e programmata con elementi propri di una certa professionalità", mentre la società finita sotto indagine sarebbe stata "un mero strumento nelle mani degli indagati per ottenere il finanziamento a fondo perduto". Dalle indagini, inoltre, è emerso che gli indagati, per dimostrare l'investimento programmato, avrebbero falsificato l'autorizzazione di agibilità di un immobile attraverso una lettera con il logo del Comune di Furnari "giungendo persino a produrre un contratto di locazione commerciale - ricostruiscono le fiamme gialle - con un timbro di registrazione dell'Agenzia delle entrate di Barcellona Pozzo di Gotto". Il denaro ottenuto sarebbe finito nell'acquisto di cinque imbarcazioni di diverse dimensioni, concesse in affitto ad un'altra impresa, con la conseguente presunta violazione degli obblighi con Invitalia.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 07-10-2021 alle 11:04 sul giornale del 08 ottobre 2021 - 143 letture

In questo articolo si parla di cronaca, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cm5r





logoEV