Mafia, sequestrati beni per 210mila euro ad un esponente dei 'batanesi'

1' di lettura 30/09/2021 - Sequestro di beni a Messina. In azione i carabinieri del Ros e del Comando provinciale, che hanno eseguito un provvedimento emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale su richiesta dell Dda a carico di Giordano Vincenzo Galati, attualmente detenuto, considerato appartenente al clan mafioso dei 'batanesi', operante a Tortorici e nella fascia tirrenica della provincia di Messina.

Il provvedimento trae origine dall'indagine Nebrodi condotta dal Ros, che aveva documentato come il clan, a seguito della disarticolazione della famiglia mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto, avesse progressivamente esteso il proprio controllo sul territorio dei Nebrodi. Il sequestro ha riguardato una società agricola utilizzata per l'indebita percezione di contributi economici comunitari erogati dall'Agea, un appartamento, un'auto e otto rapporti bancari per un valore complessivo stimato di oltre 210mila euro.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 30-09-2021 alle 13:02 sul giornale del 01 ottobre 2021 - 137 letture

In questo articolo si parla di cronaca, mafia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/clTO





logoEV